Stop the Bombing dei 7 Training Days recensito su Ondarock! (Mix Online, Mastering Online, Studio di Mastering)

Vai alla recensione di Ondarock…

7tdstop.jpg

Giovani band crescono, e crescono bene. I 7 Training Days, con calma artigianale e tante buone idee, approdano al terzo lavoro, coronando un percorso denso di insidie, quello di provare a traghettarsi fuori dalla provincia, affacciandosi su un mercato nazionale sempre iper-affollato.
Ma i ragazzi hanno dimostrato in questi anni di possedere molte frecce al proprio arco, e grazie a un indie-rock personale e poco allineato licenziano altre nove tracce con l’intento di continuare a smuovere le acque, guardando verso direzioni musicali diverse.

A due mesi dai terribili attentati di Parigi, a pochi giorni dal massacro di Bruxelles, ma anche in contemporanea a tanti piccoli e grandi conflitti che costellano il mondo contemporaneo, “Stop The Bombing” si palesa come un titolo di drammatica attualità, perché i 7 Training Days producono canzoni, ma evitano di buttarle lì a caso, cercano di dare un filo logico alla propria scrittura, tentando nel proprio piccolo di suscitare riflessioni, in quello che resta un approccio serioso alla materia musicale.

L’iniziale “Awareness” parte storta come un pezzo dei King Crimson, contrappuntato dai fiati (che torneranno più avanti negli eleganti e ricercati arrangiamenti di “If Winter Comes”), aprendosi su un ritornello epico; la successiva “A Waste Of Gold” muta immediatamente lo scenario di riferimento, grazie a una chitarrina dal sapore tex-mex.
Il quartetto laziale sa alternare morbide ballad acustiche (“Lightway”) a decise sferzate elettriche (la sequenza “Hurtgame”/ “Fuzz In Your Head” compone la parte più “hard” – e riuscita – del disco) riuscendo sempre a convincere.

Grazie a “Stop The Bombing” prosegue una parabola virtuosa che nei lavori precedenti si era già impregnata di derivazioni sia inglesi (la nu-nu-wave degli Editors delle prime incisioni) che americane (Rem in primis, soprattutto nel precedente “Wires”).
Oggi i 7 Training Days, pur conservando tanti ovvi riferimenti, iniziano a suonare soltanto come sé stessi, certificando l’avvenuto livello di maturazione e ponendo “Stop The Bombing” come il loro disco più pensato e riuscito.

(26/03/2016)

  • Tracklist
  1. Awareness
  2. A Waste Of Gold
  3. White Lies
  4. Stop The Bombing
  5. Lightway
  6. Hurtgame
  7. Fuzz In Your Head
  8. If Winter Comes
  9. Red Ocean / Blue Ocean
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...