Creamy Tales dei Big Cream recensito su rockit! (Mastering Online, Mix Online, Studio di Mastering)

Link alla Recensione…

Nella provincia bolognese nascono i Big Cream, band dall’ossatura essenziale composta dalla Santa Trinità: chitarra, basso e batteria. L’esordio discografico del terzetto è “Creamy Tales”, un disco snello e godibile, della durata complessiva di un pezzo medio dei Tool (poco più di 20 minuti), in cui a farla da padroni sono chitarre sporche e voci ammantate di distorsione. La scelta del cantato in inglese è solo uno degli elementi che legano i Big Cream a influenze essenzialmente statunitensi, insieme alle sonorità e all’approccio compositivo dell’indie di fine secolo scorso.

Uno dei più grandi meriti da poter attribuire ai Big Cream è quello di portare avanti una pratica sempre più in disuso, probabilmente familiare a molti di coloro che hanno attraversato l’adolescenza a suon di anni ’90 e magari legati alla tenera nostalgia dei pomeriggi trascorsi in garage a provare le cover dei Nirvana. Nonostante siano poco più che ventenni, i tre di Zola Predosa riescono ad appropriarsi del sound grunge e shoegaze, con convinzione e naturalezza, realizzando un disco coerentemente registrato in casa che ha l’appeal immediato delle loro più evidenti fonti di ispirazione.

Scorrendo i titoli di “Creamy Tales” si nota anche un interessante percorso lessicale, che lega tutti e sei i pezzi nel segno di una certa consapevole ricerca del caos. Dal disordine (“What A Mess”) all’incoscienza del sonno (“Sleepy Cloud” e “Sleep Therapy”), passando per l’inconsistenza della fanghiglia (“Slush”), arrivando alla cosmogonia (“Space Collage”) e di nuovo alla dispersione (“Lost Stuff”), materiale quanto esistenziale. In sostanza, attraverso suoni corposi, riff essenziali e volumi decisi, i Big Cream mettono a segno un album con la densità materica della musica suonata d’istinto e con la foga tipica della gioventù appassionata.

Mastering Online

Mix Online

Studio di Mastering

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...